Da Firenze a Ravenna lungo i luoghi dell’esilio

Descrizione tour

Un emozionante percorso off-road sulle orme del sommo poeta Dante Alighieri,  con partenza da Firenze, suo luogo natale, o da Ravenna, luogo in cui è sepolto. Alla scoperta di borghi e città d’arte attraversando i luoghi dell’esilio nel peregrinare di Dante fra Toscana e Romagna.  Un Gran Tour che attraversa territori come il Mugello, il Casentino, l’Appennino Tosco-Romagnolo, la Valle del Lamone e piccoli borghi come Poppi, Romena, Pratovecchio, Camaldoli, Portico di Romagna, San Benedetto in Alpe, Castrocaro Terme e Terra del Sole, tutti luoghi che lo ispirarono nella stesura della sua Divina Commedia.

Dettagli dell’itinerario

L’itinerario attraversa la dorsale appenninica rimanendo quanto più possibile lontano dal traffico e da ogni tipo di inquinamento atmosferico. Ci saranno salite, a volte anche lunghe, alternate ad esilaranti discese. Il percorso è prevalentemente su sterrati mai troppo tecnici e presenta dislivelli superabili agevolmente con le biciclette elettriche: 5 tappe con dislivello superiore ai 1000mt e 1 al di sotto dei 1000mt. 

Tra i servizi è incluso il trasporto bagagli per ogni tappa giornaliera, così da rendere più agevole la pedalata, soprattutto in presenza dei terreni più scoscesi e le salite.

Livello: Medio, con e-MTB

Distanza media giornaliera: 46 km

Distanza totale: 275 km

Itinerario Giornaliero

Giorno 1 Firenze

Ritrovo a Firenze, dove tanti sono i luoghi che ricordano Dante, primi tra tutti la Casa natale nei pressi della Torre della castagna, dove consigliamo una visita dopo colazione (lunedì chiusa).

Giorno 2 Firenze-Poppi

Partenza da Firenze tra le ville patrizie, i vigneti e gli oliveti delle prime colline.  Attraversata Pontassieve, si comincia a salire alla dominante Abbazia di Vallombrosa, il cui chiostro conserva una medaglia ritraente Dante e Beatrice. Una lunga e ripida discesa porta a Poppi, tappa obbligata per un percorso sui luoghi danteschi, dominata dal Castello dei conti Guidi dove Dante soggiornò e nei cui pressi si svolse la celebre battaglia di Campaldino alla quale Dante partecipò dalla parte guelfa e oggigiorno ricordata dalla ‘Colonna di Dante’ che potremo trovare  lungo il percorso.  Distanza 70 km

Giorno 3 Poppi-Camaldoli-Campigna

Ci si dirige oggi verso Pratovecchio e da qui con una deviazione si può arrivare a Porciano, luogo in cui Dante soggiornò presso i conti Guidi e dove proprio in quei mesi scrisse tre delle sue celebri epistole latine. Si prosegue poi verso il Castello di Romena, dove Dante fu ospite durante i primi anni del suo esilio. Addentrandosi nella selva oscura ci si avvicina al Sacro Eremo di Camaldoli ancora abitato dai monaci camaldolesi. Una bellissima strada forestale nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi porta a Campigna. Distanza 59km

 

Giorno 4 Campigna-San Benedetto in Alpe

Oggi ci si addentra ancor più nel parco delle Foreste Casentinesi fra i suoi fitti e freschi boschi, per rimanervi tra impegnativi saliscendi fino nei pressi del passo del Muraglione, per poi giungere in discesa a San Benedetto in Alpe con la sua antica abbazia. Qui nel bel mezzo della “selva oscura” passeremo la notte in tutta tranquillità. Distanza: 30 km.

Giorno 5 San Benedetto in Alpe-Portico di Romagna

Per uno ‘stacco’ dalla bicicletta si potrà affrontare questa mattina la bella e rinfrescante passeggiata (9km A/R) verso le cascate dell’Acquacheta, la cui naturale bellezza è stata descritta da Dante nella Divina Commedia. Inforcate di nuovo le biciclette, ci si dirige in una emozionante discesa verso Portico di Romagna col suo caratteristico ponte a schiena d’asino. Distanza: 35km+9km a piedi per le cascate dell’Acquacheta.

Giorno 6 Portico di Romagna-Castrocaro

Si risale oggi per raggiungere Monte Busca e il suo ‘vulcano più piccolo del mondo’. In realtà non si tratta di vulcano ma di una suggestiva fontana ardente di gas metano che esce dal sottosuolo ed in costante combustione. Si continua lungo il crinale fino a Dovadola dove ci accoglie l’imponente torre del Castello di Guido Guerra della famiglia dei Guidi, citato da Dante nel XVI canto dell’Inferno. Si arriverà infine a Castrocaro con la sua Rocca ed il suo centro termale. Distanza: km 40. 

Giorno 7 Castrocaro-Forlì-Ravenna

Ultima tappa a Terra del Sole, città ideale del Rinascimento voluta da Cosimo De’ Medici nel 1564 come esempio di urbanistica e fortezza a presidio dei confini settentrionali del Granducato. Da qui in breve si giunge a Forlì, che quest’anno ospita la mostra ufficiale su Dante avendolo ospitato durante il suo  esilio per ben due volte. Con un finale in pianura si giunge a Ravenna, città dove riposa il sommo poeta da ormai sette secoli. Distanza: km 53.

Giorno 8 Fine tour a Ravenna

Fine dei servizi e di questa bella avventura. Arrivederci alla prossima!

Il ritorno a Firenze può essere realizzato grazie al treno o prenotato come servizio extra.

Tipo di percorso

lineare, self guided

}

Durata

8 giorni, 7 notti

Numero partecipanti

min 2 pax

Calendario partenze

tutti i giorni

Partenza

Firenze

Arrivo

Ravenna

Prezzo per persona in camera doppia

€ 600 per gruppi da almeno 4 partecipanti

per gruppo da  2-3 partecipanti: supplemento di 160€ sulla quota individuale

N

Servizi compresi

  • 7 pernottamenti in camera doppia in hotel 3 stelle o struttura similare
  • 6 colazioni
  • Dante Pass
  • trasporto bagagli
  • APP e tracce GPX
M

Servizi non compresi

  • tassa di soggiorno
  • colazione a S. Benedetto in Alpe
  • trasporto al punto di partenza e/o dal punto di fine del tour
  • assicurazione medico/bagaglio
  • noleggio bicicletta e bike fitting
  • quanto non specificato alla voce “servizi compresi”

Prezzo noleggio bici e-MTB

30€ al giorno

Servizi aggiuntivi:

Supplemento camera singola: 180€

Opzione mezza pensione (7 cene): 210€

Riduzioni & tariffe speciali

sconto per rinuncia al pernottamento a Ravenna o Firenze: 60€

Codice

DB-MA8 / itbs4089

Richiedi disponibilità